Letture d’estate lungo il fiume e tra gli alberi

LETTURE D'ESTATE

LUNGO IL FIUME E TRA GLI ALBERI

libri, giochi, film, musica, benessere - Giardini di Castel S. Angelo, Roma 21 giugno - 2 settembre

Luglio, 2018

31Lug 21:30In evidenzaAlessio Romano, D'Amore e BaccalàInnamorarsi a Lisbona9:30 pm - 12:00 pm Categoria eventi:Libri

Dettagli evento

L’autore Alessio Romano incontra il pubblico per parlare del suo ultimo libro “D’Amore e Baccalà”, EDT Edizioni.

Innamorarsi a Lisbona – con la sua luce, l’oceano, l’arte – è facilissimo. Succede all’alter ego dell’autore, lo scrittore abruzzese Alessio Romano, che in una tasca – tra un piatto fumante di bacalhau e le dolci note di un fado – incrocia lo sguardo della cameriera Beatriz, croce e delizia di questo viaggio tra i sapori più autentici della capitale del Portogallo.

D’amore e baccalà è innanzitutto una storia d’amore. Che ha come protagonista la più poetica delle capitali europee, la città di Pessoa e di Tabucchi, di cui sono leggendarie la fondazione e la luce almeno quanto le capacità culinarie. Lisbona, infatti, è certo un crocevia di vite, di razze, di suoni e d’arte, ma soprattutto – racconta l’autore – ha una cucina parimenti interessante. Un giovane scrittore, alter-ego dell’autore, si stabilisce in un piccolo appartamento di rua do Recolhimento, pronto alla fatica enciclopedica di assaggiare ogni sfumatura della cucina portoghese, a partire dal suo piatto principe: il baccalà. Ma una inaspettata caduta dal Tram 28 fa prendere subito una piega diversa alla storia. Lo scrittore s’innamora della cameriera Beatriz, alla ricerca della quale batte ogni angolo di ogni bairro della città, consolato da bicchieri di vinho verte e dalla vita straripante di sempre nuovi compagni d’avventura. Che non sempre sono provvisti di carne e ossa: in un misto di sogno e realtà, Alessio troverà sulla sua strada – tra glu altri – Fernando Pessoa e la grande fadista Amália Rodrigues, Antonio Tabucchi e Ilsa Lund, il personaggio interpretato da Ingrid Bergman di Casablanca… tutto in una girandola di esperienze appassionanti che cominciano sempre a tavola, con un piatto fumante, una buona storia, e un “Silencio! Que se vai cantar o Fado!” .Nel racconto fresco e allo stesso tempo sentimentale di Romano c’è spazio per il divertimento e per l’allegria ma anche per la saudade e la delusione, così come si fa spazio per un’alheira (una salsiccia di carne bianca) o per un piatto di bacalhau espiritual, da accompagnare con una ginjinha (il celebre liquore alla ciliegia) o con una birra imperial. La cucina di Lisbona la fa da padrona con la sua storia e le sue radici popolane e marinare. Un testo pensato per chi conosce Lisbona e giàla ama, ma anche per chi vuole scoprire la radiosa capitale del Portogallo e i suoi sapori, con una comoda appendice finale che raccoglie i luoghi prediletti dell’autore durante il suo viaggio esplorativo sulle rive del Teju. In questo libro – che è a suo modo un canto d’amore per la città e per la sua letteratura – ci si perde volentieri, sicuri che tutto finirà in un nuovo inizio, in un nuovo assaggio.

Orario

31 Lug 21:30 - 31 Lug 12:00

X