A Roma, nei Giardini di Castel Sant'Angelo

Letture d'Estate

Libri giochi musica e relax
Nel cuore della tua città
20
Giugno
-
01
Settembre
Ingresso gratuito

Omar Pedrini, L’angelo ribelle

L’autore Omar Pedrini incontra il pubblico di Letture d’Estate per parlare del suo ultimo libro, L’angelo ribelle, La nave di Teseo, e non solo, insieme a Margherita Schirmacher.

Omar Pedrini è un cantautore, chitarrista e docente italiano, ex leader dei Timoria. All’inizio degli anni ottanta a Brescia il principale momento di incontro per le band esordienti è il concorso Deskomusic ed è proprio qui che prendono forma i Timoria. Omar Pedrini oltre a essere il chitarrista e leader dei Precious Time prima e dei Timoria poi è autore dei testi e delle musiche raggiungendo a metà degli anni novanta ottimi riscontri di vendita grazie agli album Viaggio senza vento, il loro primo disco d’oro, e 2020 Speedball. Nel 2002, con l’uscita del doppio cd dal vivo Timoria Live si conclude l’esperienza con i Timoria e incomincia il nuovo percorso artistico. Nel 2004 esordisce da solista al Festival di Sanremo con Lavoro inutile, ricevendo il premio speciale per il miglior testo. Dopo l’uscita di più album nella sua carriera da solista e qualche momento di pausa per problemi di salute, nel 2017 pubblica l’album Come se non ci fosse un domani, con collaborazioni di rilievo: Noel Gallagher (ex Oasis, che gli ha regalato la canzone edita solo in Giappone Simple game of a genius, tradotta da Pedrini in Un gioco semplice), Ian Anderson (voce e leader dei Jethro Tull), il poeta della beat generation Lawrence Ferlinghetti e la Royal Albert Hall College Orchestra.

Di cosa parla? Lo storico leader e fondatore dei Timoria affida a queste pagine il racconto di tutto quello che la musica gli ha regalato: incontri, canzoni, occasioni e luoghi che hanno messo in discussione la sua vita, salvandola, tra rivoluzioni, precipizi e svolte. Dopo un difficile intervento al cuore, il terzo, Omar Pedrini decide di parlare di sé. E lo fa componendo un libro che sembra quasi il film della sua vita, o il suo personalissimo concept album. E ci restituisce l’immagine di un uomo e di un artista che, dal mondo contadino ai concerti rock, dal cinema al festival di Sanremo, vive la vita assaporandone, ogni istante fino in fondo.